Itinerario della ceramica - Hotel giardini al lago...Esclusiva Location

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Mondo della Ceramica

L'itinerario permette di visitare le Faenzere, ossia gli antichi luoghi di produzione della ceramica, e le tradizionali botteghe artistiche. 
La ceramica di Cerreto Sannita e di San Lorenzello è riconosciuta come ceramica artistica e tradizionale e ha antiche origini. Il periodo più florido e di maggiore produzione fu quello successivo al terremoto del 5 giugno 1688.
Nel 1706 si stabilì a San Lorenzello il napoletano Antonio Giustiniano, figlio di Simone e padre del più famoso Nicola. Antonio Giustiniano, proveniente da una famiglia di decoratori pavimentali, realizzò diverse opere, come il pannello incastonato nel timpano del portale della Chiesa della Congregazione della Sanità in San Lorenzello.
Le Botteghe Artigiane

Ceramica artistica "N. Giustiniani" - Via Serre-S.Donato, 20 - Tel. 0824 86 17 00
Showroom - Via Nicola Giustiniani, 26 www.bottegagiustiniani.it
Arte Ceramica Sagnella - Via Serre-S.Donato, 12 - arteceramica@hotmail.it
Ceramica d'autore Kluska Magdalena - Via Serre-S.Donato, 70 - www.magdakluska.it
Bottega M.Festa, Via Telese- Cerreto, 108 - Tel. 339 89 66 58
Il Ritocco - Via Giustiniani 44
Ceramica Artistica Barbieri -Via Gramsci Tel. 0824 86 13 37
Bottega del Vasaio Gedeone - Via Pasquale Sasso, 18 bis - Tel 368 48 16 90
Ceramicare Tutto per la Ceramica -Via Giustiniani 8 - Tel. 0824 86 11 90
Centro Valorizzazione della Ceramica
Antica Faenzera
La Faenzera - Via Telese 55 - Tel. 333 56 38 995
Il Laurentino - Via Zeppa di Ferro, 9 - Tel. 0824 86 02 45 
ceramica
La Ceramica di Cerreto Sannita e di San Lorenzello è la denominazione per la produzione ceramica dei comuni di Cerreto Sannita e di San Lorenzello.

Curiosità
Secondo lo studioso Salvatore Biondi, il manufatto più antico della ceramica cerretese-laurentina sarebbe una statuetta raffigurante l'Ecce Homo, appartenuta a Caterina Sanframondi, prima badessa del monastero delle Clarisse della vecchia Cerreto. La statuetta è andata dispersa.
Altri due reperti ceramici conservati ancora oggi e antecedenti il 1688 sono una mattonella maiolicata datata 1684 ed una brocca datata 1681 avente, nella parte centrale, la raffigurazione di uno stemma della famiglia Mazzacane di Cerreto.
 
Il terremoto del 5 giugno 1688 rase al suolo Cerreto Sannita e provocò ingenti danni a San Lorenzello. La ricostruzione delle due cittadine attirò diverse maestranze forestiere, in particolare napoletane. Molti ceramisti si stabilirono nei due paesi contribuendo, con la loro opera, alla nascita di un nuovo repertorio decorativo più vicino al periodo artistico di quell'epoca.
Nella "nuova" Cerreto esisteva un vero e proprio quartiere dei ceramisti che trovava posto nei pressi della Cattedrale. Durante la ristrutturazione di numerose abitazioni site in quella zona sono stati ritrovati resti di fornaci per la cottura delle terracotte e delle ceramiche.
 
Nel 1706 viveva a San Lorenzello il napoletano Antonio Giustiniano, proveniente da una famiglia di decoratori pavimentali, che realizzò diverse opere come il pannello incastonato nel timpano del portale della chiesa della Congregazione della Sanità in San Lorenzello. Questo pannello maiolicato raffigura la Madonna della Sanità che, seduta su delle nuvole, regge il bambino.
 
Nel 1957 venne fondato l'Istituto statale d'arte di Cerreto Sannita. Nei decenni successivi furono aperte numerose botteghe, vennero realizzati concorsi, furono aperti musei e si tennero numerose iniziative culturali.
 
Dal 2001 la produzione ceramica di Cerreto Sannita e di San Lorenzello è regolata da un disciplinare approvato dal Consiglio nazionale ceramico in data 21 novembre 2001.
Sono manufatti tipici cerretesi i piatti da pompa, i vasi da farmacia, le brocche lobate, le acquasantiere e le "riggiole" (mattonelle) con decoro a rosa dei venti o a festone. 
Nella maggioranza dei manufatti prevalgono le decorazioni con soggetti religiosi, naturalistici o paesaggistici.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu !-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->